LUOGHI DA NON PERDERE

Viaggia, visita, innamorati!

Rendi la tua vacanza davvero indimenticabile. Organizza le tue visite nei luoghi più incantevoli del Cilento, raggiungi la Costiera Amalfitana ed al ritorno fermati a Paestum ed a Velia. A pochi minuti dal Villaggio le Palme i luoghi conservano e cullano la storia.


Mozzafiato

Isola di Capri


Capri è un’isola nel Golfo di Napoli. Situata di fronte alla penisola sorrentina alla quale era inizialmente unita e da cui si è separata perchè sommersa in parte dal mare proprio dove oggi si trova lo stretto di Bocca Piccola.


per saperne di più



rispetto per la natura

Parco Nazionale del Cilento


Il Parco nazionale del Cilento e Vallo di Diano è stato istituito nel 1991, corrispondendo a 36.000 ettari interamente compresi nella provincia di Salerno. Il vasto territorio del parco offre alle specie animali una grande pluralità di ambienti – ben 63 – alcune delle quali considerate di interesse prioritario.


Per saperne di più



cultura e storia

Scavi di Velia


Elea (greco: ᾽Ελαία), denominata in epoca romana Velia, è un’antica polis della Magna Grecia. L’area archeologica è attualmente localizzata nella contrada Piana di Velia, nel comune di Ascea in provincia di Salerno, all’interno del Parco nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni.


per saperne di più



Dall’eneide ad oggi

Capo Palinuro


Capo Palinuro è una località capace di affascinare i viaggiatori di ogni epoca. Virgilio le dedica un posto nell’Eneide: Palinuro era il nocchiero della flotta di Enea. Mare cristallino, spiagge ampie e sabbiose che si alternano a tratti rocciosi accessibili solo via mare e che nascondono veri gioielli naturali quali la Spiaggia del buon dormire, quella dell’Arco Naturale o del Mingardo.


per saperne di più



Templi

Paestum


Paestum, nome latinizzato del termine “Paistom” con il quale venne definita dopo la sua conquista da parte dei Lucani, è un’antica città della Magna Grecia fondata intorno all’inizio del VII secolo a.C. da coloni Greci provenienti da Sybaris con il nome di Poseidonia in onore di Poseidone, i cui ruderi formano uno dei principali parchi archeologici d’Europa.


per saperne di più



35 milioni di anni fa

Grotte di Pertosa


L’origine delle Grotte di Pertosa (o Grotte dell’Angelo), è fatta risalire a ben 35 milioni di anni fa. Sono le più importanti dell’Italia del sud, le uniche ad essere attraversate da un fiume sotterraneo, il Tanagro o Negro, il cui corso è stato deviato a scopo di utilizzo energetico. Così facendo l’entrata delle cavità carsiche di rilevanza turistica si è allagata, tanto da permettere l’accesso all’interno, solo attraverso suggestive barchette.


per saperne di più



maestosità

Certosa di San Lorenzo


La Certosa di Padula, conosciuta anche come Certosa di San Lorenzo, è fra le più grandi e famose certose esistenti in Italia. Il monastero fu fondato da Tommaso San Severino nel 1306 sul sito di un esistente cenobio. Oggi ospita il museo archeologico della Lucania che raccoglie una collezione di reperti provenienti dagli scavi delle necropoli di Sala Consilina e di Padula appartenuti ad un periodo che va dalla preistoria all’era ellenistica.


per saperne di più



Rima d’inverno

Salerno


Salerno è un comune di 146.324 abitanti, capoluogo dell’omonima provincia, seconda città della Campania per popolazione. È conosciuta per la sua Scuola Medica Salernitana, che fu la pr ima e più importante istituzione medica d’Europa all’inizio del Medioevo (IX secolo) e come tale considerata da molti come la madre delle moderne università. La città sorge in posizione pittoresca sull’omonimo golfo (mar Tirreno) tra la Costiera Amalfitana (a ovest) e la piana di Paestum (a sud).


per saperne di più



La divina

Costiera Amalfitana


La Costiera Amalfitana è il tratto di costa campana, situato a sud della Penisola Sorrentina, che si affaccia sul Golfo di Salerno; è delimitato ad ovest da Positano e ad est da Vietri sul Mare. È un tratto di costa famoso in tutto il mondo per la sua bellezza naturalistica, sede di importanti insediamenti turistici.
Prende il nome dalla città di Amalfi, nucleo centrale della Costiera non solo geograficamente, ma anche storicamente.


per saperne di più



Antichità

Scavi di Pompei


Gli Scavi archeologici di Pompei hanno restituito i resti della città di Pompei antica, presso la collina di Civita, alle porte della moderna Pompei, seppellita sotto una coltre di ceneri e lapilli durante l’eruzione del Vesuvio del ’79, insieme ad Ercolano, Stabiae ed Oplonti. L’antica Pompei è stata riportata in superficie divenendo il secondo sito archeologico più visitato al mondo.


per saperne di più



Tradizioni

Napoli


La città è capoluogo della regione Campania. Situata in posizione centrale nell’omonimo golfo, tra il Vesuvio e l’area vulcanica dei Campi Flegrei. Nata come colonia greca, fu tra le principali città della Magna Grecia. In epoca moderna è stata capitale di uno stato che comprendeva l’Italia meridionale peninsulare e, in alcuni periodi, anche la Sicilia; fu uno dei principali centri del dominio mediterraneo della Corona d’Aragona.


per saperne di più



Incontaminata

Isola di Ischia


Ischia è un’isola della Campania posta all’estremità settentrionale del Golfo di Napoli ed appartenente all’arcipelago delle isole Flegree di cui è la maggiore. E’ l’isola verde, un’esplosione di natura rigogliosa dalle tante sfumature, un panorama di colori tutti da scoprire, passo dopo passo. Incontaminata, attenta alla qualità della vita, centro di turismo internazionale, isola della natura, sorgenti ed antiche terme.


per saperne di più



Golfi e poesia

Isola di Procida


Procida è situata all’imbocco del Golfo di Napoli, fra Ischia e Capo Miseno. Di origine vulcanica, coi suoi tipici golfi a mezzaluna e le tracce di antichi crateri, Procida presenta un suolo costituito da tufi giallastri e tufo grigio. Per ammirare la sua bellezza, per gustare quegli spettacoli trasfusi nell’arte, nella letteratura, nei tanti film quivi girati, bisogna girovagare per le sue stradine, per i suoi vicoli.


per saperne di più